Carrello

A luglio parti leggerə

Un anno per diventare Zero Waste imperfettə! È il momento di luglio!

Come è andata con la cucina a giugno? Sei riuscitə a ridurre i tuoi rifiuti e a riorganizzarla un po’?

Io ho approfittato della bella stagione per cucinare più verdure e piatti freddi (e vegan!), aggiungendo a tutti gli spunti che ti ho dato all’inizio del mese anche quello del risparmio energetico.

Meno accendiamo forno e fornelli, meglio è per l’ambiente, non trovi?

Fammi sapere come è andata per te in questo mese, se hai messo in pratica qualche cambiamento e quali sono le tue riflessioni! Ma veniamo al tema di luglio!

A luglio parti leggerə

Luglio è ormai da diversi anni il mese dedicato alla riduzione della plastica, con il Plastic Free July e tutte le iniziative collegate. Ma ormai su questo siamo cintura nera, ci siamo allenati a ridurre la plastica a Maggio e sono certa che le abitudini acquisite due mesi fa saranno ormai consolidate anche per te.

Gli spunti che voglio lasciarti per il mese di luglio riguardano il viaggio e la vita fuori casa

È estate, la stagione perfetta per godersi la natura e la vita all’aria aperta, e farlo nel rispetto del Pianeta è la cosa più importante!

Viaggia sostenibile, a luglio e non solo

  • Scegli l’auto a metano (o elettrica, o ibrida!) e ottimizza sempre i tragitti. Studiare il percorso a tavolino prima di partire rende il viaggio ancora più bello!
  • Prendi il treno o i mezzi pubblici: soprattutto se visiti una grande città, scegli di lasciare l’auto fuori e spostati sempre con i mezzi.
  • Evita il più possibile i viaggi in aereo: l’impatto di un volo aereo purtroppo è uno dei più forti. Volare ha un dispendio energetico per persona davvero enorme e annulla parecchi dei nostri sforzi di vivere una vita più sostenibile. Quando la meta da raggiungere ha un’alternativa in treno o in macchina, scegli questi ultimi.
  • Muoviti a piedi o in bicicletta: sono sempre di più i percorsi cicloturistici in Italia e all’estero, e non sono da meno quelli a piedi: dal più celebre cammino di Santiago, alla via degli Dei, alla via Francigena. Tutti percorsi che ci riportano a contatto con la natura e che permettono di vivere il viaggio in una dimensione lenta.
  • Condividi il viaggio: grazie al carpooling si condivide il viaggio in auto verso la stessa direzione, evitando così di prendere un’auto per ogni passeggero. E’ un modo di viaggiare più rispettoso dell’ambiente e sostenibile poiché i viaggi condivisi permettono di ridurre l’inquinamento atmosferico, le emissioni di carbonio, la congestione del traffico sulle strade e il numero di parcheggi necessari.

Raccogli sempre i rifiuti nei sentieri

Camminare immersi nella natura ci permette di riconnetterci con la Terra, di ascoltarne i rumori, vedere gli animali e le piante che ci circondano, osservare i piccoli cambiamenti in ogni stagione.

Ogni volta che esploriamo un nuovo sentiero o facciamo una passeggiata, però, ci capita sempre di imbatterci in una lattina, un bicchiere di carta, un mozzicone di sigaretta.

Cerchiamo, nei limiti del possibile, di raccogliere quello che troviamo abbandonato lungo il sentiero, e una volta a casa differenziamo e buttiamo via quanto raccolto.

Scopri nuovi modi di viaggiare

Non solo alberghi! Puoi scegliere un campeggio, una casa in affitto, un ostello, un ecovillaggio, un bed and breakfast o lo scambio casa. Sono ormai tantissime le alternative ai classici alberghi, e tutte hanno delle sfaccettature che le rendono più sostenibili.

A partire dalla scuola primaria e fino alle scuole superiori sono tante le opportunità di campi estivi (ad esempio con il WWF) per vivere una vacanza immersi nella natura e al tempo stesso imparare qualcosa supportati da guide esperte. Esistono diversi campi estivi anche per le famiglie!

Diventa Woofer! WWOOF è un movimento diffuso in tutto il mondo che mette in collegamento i volontari con fattorie e produttori bio per promuovere esperienze culturali ed educative basate sulla fiducia e sullo scambio non monetario. E’ un modo per viaggiare scambiando il soggiorno con il proprio lavoro.

Se invece preferisci la vacanza tradizionale, ritagliati almeno un giorno per fare una tappa per riconnetterti con la natura! Puoi visitare un’oasi naturalistica, fare un’escursione in un parco o in una riserva naturale, oppure raggiungere un’area marina protetta o un parco marino.

Organizza il tuo zaino

Gli indispensabili per una vacanza a impatto zero sono pochi e ci permettono di evitare parecchi rifiuti usa e getta. Bastano una borraccia, dei contenitori (meglio se in acciaio) o buste riutilizzabili, posate e tovaglioli di stoffa e naturalmente qualche sporta! Noi riutilizziamo le sporte di stoffa per fare la spesa, per portare gli asciugamani in spiaggia, come bagaglio extra e anche per riporre i vestiti sporchi da riportare a casa.

Prepara un beauty case minimalista

Cerca di limitare al massimo i prodotti da mettere nel beauty case, perché nella maggior parte dei casi prenderanno caldo durante il viaggio e potrebbero deteriorarsi più velocemente. Meglio portare con sé il minimo indispensabile.

Riduci le confezioni trasferendo i prodotti in contenitori più piccoli: anziché portarti dietro tutto il barattolo della crema viso o della crema corpo per un weekend, può bastare qualche cucchiaio da travasare in un barattolino pulito!

Scegli prodotti solidi che occupano poco spazio in valigia e sono perfetti per tutti i viaggi (volendo puoi sempre tagliarli a metà): pesano poco, non trasporti i flaconi e vanno bene anche in aereo.

Controlla bene gli ingredienti delle creme solari: il loro impatto sull’ambiente marino è grandissimo. Scegli solari eco friendly, che proteggono noi e la nostra pelle ma allo stesso tempo rispettano anche il mare.

Cosa mangi quando sei in giro?

  • Evita l’usa e getta: è la cosa più semplice quando siamo in appartamento, soprattutto se abbiamo organizzato bene il nostro zaino (vedi sopra). Cerca di limitare il take away, e se mangi fuori rifiuta bicchieri, cannucce e piatti monouso.
  • Se ne hai la possibilità cucina almeno qualche pasto in casa, scegliendo ingredienti freschi e locali.
  • Scegli ristoranti, bar e locali che propongano piatti tipici e di stagione. Ti porterai a casa non solo i ricordi della tua vacanza, ma anche i gusti e i sapori unici di ogni luogo.

E se non vai in vacanza?

Anche se non vai in vacanza, in estate si moltiplicano le occasioni per stare insieme. È più semplice organizzare cene o feste per ritrovarsi e godersi un po’ di relax in compagnia degli amici.

Organizzare una festa a zero rifiuti è più facile di quello che sembra! Basta NON acquistare piatti, utensili e tazze usa e getta. E’ un modo semplice per ridurre drasticamente la quantità di rifiuti monouso.

Probabilmente hai già tutto ciò di cui hai bisogno a casa, e se non ce l’hai (perché la tua cucina è minimalista), gioca d’inventiva! Puoi usare i barattoli di vetro delle marmellate al posto dei bicchieri, oppure proporre i cibi in versione finger food, così da evitare le posate!

Oppure, come si faceva ai tempi dei miei nonni in occasione dei matrimoni, chiedi in prestito! Puoi chiedere ai vicini di prestarti piatti e posate, oppure ai tuoi ospiti di portare con sè piatto, bicchiere e posate! In qualche città ci sono anche dei servizi di stoviglioteca, che affittano piatti e posate a un prezzo minimo.

E se proprio non puoi fare a meno dei bicchieri usa e getta (ovviamente compostabili) metti sempre a disposizione un pennarello per contrassegnarli con il nome.

A me non resta che augurarti buone vacanze!

A presto!
Gloria

P.S. Ti sei persə i mesi precedenti? Nessun problema, eccoli qui sotto!

GENNAIO – A Gennaio inizia con il decluttering
FEBBRAIO – A Febbraio non acquistare nulla
MARZO – A Marzo porta la sporta
APRILE – Ad Aprile tieni d’occhio i tuoi rifiuti
MAGGIO – Maggio plastic free
GIUGNO – A giugno pensa ad una cucina zero waste

I prossimi spunti arriveranno sempre nella newsletter il primo giorno del mese. Sono spunti semplici, per coinvolgere anche i più piccoli (o i più grandi, a seconda che tu voglia metterli in pratica con i tuoi figli o i tuoi genitori!)


Iscriviti alla newsletter

Due volte a settimana ti mando una mail per aggiornarti su cosa c’è di nuovo. Non solo in negozio, con le novità, gli approfondimenti o le offerte in corso nello shop.

Ti scrivo anche per raccontarti un po’ di me, di quello che faccio, dei nuovi progetti  e di come va avanti il mio percorso verso una vita più sostenibile.

Troverai anche i prossimi passi per diventare Zero Waste imperfettə, uno per ogni mese di questo 2022. Che aspetti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Eco and eco di Gloria Rossi – Corso Don Minzoni, 16 – 60041 Sassoferrato (AN) – P.IVA 02185140429 – C.F.
RSSGLR78A43I461V Numero iscrizione REA Ancona 195449 – [email protected]

Avvia chat
1
Ciao!
Se ti interessa ricevere gli aggiornamenti di eco and eco su Whatsapp scrivimi qui (o mandami un messaggio al numero 3314697492)!
Gloria
P.S. dimmi nome e cognome, così posso aggiungerti in rubrica!