Home blogautoproduzione Acido citrico: mille usi nelle pulizie ecologiche

Acido citrico: mille usi nelle pulizie ecologiche

da ecoandeco

acido citrico prodotti
Da quando abbiamo scoperto l’acido citrico, l’abbiamo eletto ad alleato delle pulizie di casa, su tutti i fronti. L’acido citrico è un additivo di origine naturale che ha la proprietà di ridurre la durezza dell’acqua e  può essere utilizzato come sostitutivo di ammorbidente, brillantante, disincrostante e anticalcare.
L’acido citrico è  presente naturalmente negli agrumi, è un un prodotto ecologico, economico e multiuso per la pulizia della casa e per il bucato.  Non lascia residui su superfici e tessuti ed è sano per le persone e per l’ambiente: non contiene siliconi e tensioattivi quaternari, come i normali ammorbidenti e brillantanti, che inquinano e si depositano sulle fibre e sulle stoviglie.
acido citrico e limone

I vantaggi dell’acido citrico

E’ un prodotto multiuso che permette di ottenere, a partire dalla materia prima, tanti prodotti utili nelle pulizie ecologiche di casa e per il bucato.
Utilizzando l’acido citrico infatti:

  • Riduciamo l’acquisto dei detergenti e dei relativi flaconi in plastica
  • Otteniamo un anticalcare naturale ed efficace da utilizzare
  • Risparmiamo, autoproducendo diversi prodotti a partire da uno solo
  • Abbiamo un disincrostante valido sia per la lavatrice che per la lavastoviglie
  • Riduciamo l’inquinamento
  • Non lasciamo cattivi odori in casa

Dove acquistare l’acido citrico

Nello shop di eco and eco trovi una vasta scelta di acido citrico, scopri tutti i formati e i marchi disponibili
o contattaci per richiedere ulteriori informazioni.

Come si usa l’acido citrico

Per preparare una soluzione al 15-20% basta sciogliere 150 – 200 gr. di acido citrico in 1 litro d’acqua. Questa è la soluzione base che può essere utilizzata nella maggior parte dei casi, ma in aggiunta a questa si possono preparare diverse soluzioni:

  • Anticalcare: applicare una soluzione dal 15% al 40%  (ideale al 25%, ma può essere aumentata o diminuita a seconda delle incrostazioni da rimuovere) per eliminare le incrostazioni calcaree  in bagno, in cucina, nel box doccia e sulla rubinetteria. Lasciare agire qualche minuto e risciacquare.
  • Disincrostante in lavatrice o lavastoviglie: ogni mese versare 100-150 grammi di acido citrico direttamente nel cestello e, senza aggiungere il detersivo, avviare un lavaggio a vuoto ad alta temperatura.
  • Ammorbidente, in lavatrice: versare 100 ml di una soluzione dal 15 al 25% (a seconda della durezza dell’acqua) nella vaschetta dell’ammorbidente.
  • Ammorbidente, per bucato a mano: versare 100 ml di soluzione dal 15 al 25% (a seconda della durezza dell’acqua) nell’acqua dell’ultimo risciacquo.
  • Brillantante, in lavastoviglie: riempire la vaschetta del brillantante con una soluzione al 15% e regolare l’indicatore al massimo.
  • Disincrostante: la soluzione al 15% può essere utilizzata anche per rimuovere incrostazioni di calcare da macchine da caffè, ferro da stiro, caraffe, bollitore, ecc.

Qualche raccomandazione importante

Pur essendo un acido debole l’acido citrico va comunque maneggiato con le dovute precauzioni. Ecco le principali raccomandazioni per un uso corretto:

  • Evitare il contatto con gli occhi e le mucose.
  • Non mescolare con altri additivi.
  • Non usare direttamente sui tessuti.
  • Tenere lontano dalla portata dei bambini e degli animali domestici.
  • Non utilizzare su marmo e pietre, legno, pavimenti in cotto e in generale su tutte le superfici sulle quali è sconsigliato l’uso di sostanze acide.
  • Conservare il contenitore dell’acido citrico ben chiuso , in luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce.

acido citrico biolù

Ricette a base di acido citrico

Negli anni abbiamo sperimentato tantissimi usi dell’acido citrico, che si è rivelato un validissimo alleato in tutte le nostre eco pulizie! Eccone alcune qui di seguito in aggiunta a quelle indicate sopra.

Per liberare gli scarichi intasati

Mescolare 50 gr di acido citrico con 50 gr di bicarbonato e versare la miscela nello scarico intasato. Versare poi acqua bollente e aspettare (facendo attenzione all’effetto “vulcano” che potrebbe provocare qualche schizzo) che la reazione tra le due sostanze permetta di liberare lo scarico.

Per la pulizia dei vetri

In uno spruzzatore diluire 1 cucchiaino di acido citrico e 1 cucchiaino di detersivo per piatti ecologico in 1 litro di acqua tiepida. Miscelare il tutto per ottenere un multiuso perfetto per vetri e specchi.

Per detergere e lucidare i sanitari

Diluire 75 gr. di acido citrico in 250 ml di acqua tiepida e aggiungere un cucchiaino di detersivo per piatti ecologico.  Miscelare il tutto e trasferire in uno spruzzatore. Rimuove sporco e calcare e dona brillantezza. (guida dei detersivi bioallegri)

Per la pulizia quotidiana del WC

Mettere in un barattolo 10 ml di detersivo per piatti ecologico con 5 gocce di olio essenziale di limone o di un altro olio essenziale a scelta. Unire 210 ml di acqua distillata e 25 gr di acido citrico e mescolare con attenzione con un mestolo di legno fino ad ottenere una miscela fluida.

Per disincrostare il WC

Preparare una soluzione al 5% diluendo 50 gr di acido citrico in 1 litro di acqua in un flacone o in una bottiglia. Agitare, versare nel WC e lasciar agire per tutta la notte.

Per pulire a fondo le pentole

Versare 25 gr di acido citrico insieme a 500 ml d’acqua nel fondo della pentola e lasciar agire per tutta la notte. Al mattino lavare come di consueto con detersivo per piatti ecologico.

Bomba frizzante per il bagno

per un bagno ad azione detergente, emolliente, dermopurificante
Mescolare in una scodella 4 cucchiai di bicarbonato di sodio, 1 cucchiaio di acido citrico e 8 gocce di un olio essenziale a scelta. Versare il composto in uno stampo e pressarlo quindi con forza. Lasciar assestare per una decina di minuti, rovesciare lo stampo ed estrarre il panetto, facendo attenzione a non romperlo. Conservare in un sacchettino chiuso o in un barattolo. (Carta – ricette per preparare saponi e detersivi)
 
E tu? Usi già l’acido citrico nelle pulizie di casa? Per cosa?
Hai altre ricette utili e testate da suggerire?
Scrivile nei commenti in aggiunta a quelle che abbiamo indicato noi!

Dove acquistare l’acido citrico

Nello shop di eco and eco trovi una vasta scelta di acido citrico, scopri tutti i formati e i marchi disponibili
o contattaci per richiedere ulteriori informazioni.

 


Non perderti le novità nello shop di eco and eco

  • Tre volte a settimana ti mando una newsletter per aggiornarti su cosa c’è di nuovo nello shop e non solo.
  • Ogni lunedì alle 14:00 lo shop online si fa un po’ più vicino anche per i clienti lontani: mi trovi live nel nostro gruppo Facebook living eco (and eco)
  • Una volta a settimana esce un nuovo video sul mio canale YouTube: parlo di ecologia, autoproduzione, libri e di uno stile di vita più vicino alla natura.
  • Tre volte a settimana sul canale Telegram pubblico una nota vocale con uno spunto sui temi collegati allo shop o alle notizie del mondo ecobio.
  • Ogni giorno su instagram o su Facebook trovi i riassortimenti, i nuovi arrivi, le storie e i prodotti in negozio.
  • Nel blog di Villacolle puoi leggere il racconto della nostra avventura in campagna alla scoperta di una vita più sostenibile.

 

Ti potrebbero interessare

24 commenti

Giovedì 30 Settembre 2010 | Mamma Felice 30 Settembre 2010 - 07:03

[…] lettura di questo articolo: I mille usi dell’acido citrico. L’ho letto ieri sera sul blog eco and eco e mi ha incuriosita. Mi sembra interessante provare, con lo scopo di eliminare altri prodotti […]

Rispondi
equAzioni 16 Febbraio 2011 - 09:50

La bomba frizzante….è da moltissimi anni che ci vorrei provare…
Poi è nato Ale e abbiamo deciso di smettere definitivamente di usare la vasca (su cui abbiamo costruito e montato un fasciatoio con dei bancali)in favore della più ecologica doccia
Ora in realtà il fasciatoio è stato smantellato (ancora per poco….): potrei fare una prova e godermi un bel bagno frizzante, finchè sono in tempo 😉
ma che tu sappia, questa ricetta sia che l’acido citrico sia anidro che monoidrato?

Rispondi
Gloria 16 Febbraio 2011 - 11:15

Io l’avevo fatta con l’acido citrico anidro… non so se con il monoidrato l’effetto “bomba” è potenziato!!
Anche per me il bagno è un ricordo remoto… fai una prova e goditi il bagno frizzante, prima di ripristinare il fasciatoio!! 🙂

Rispondi
lucietta 16 Febbraio 2011 - 21:19

non fa nnt se non potete godervi la doccia se mettete la palla dove tenete gli sciampi (nella doccia)con il vapore la “bomba” emanerà comunque i suoi olii essenziali e le sue proprietà benefiche…come olio essenziale vi consiglio o alla lavanda o all bergamotto

Rispondi
Cara SeedElisa, quali sono gli usi dell’acido citrico? | Le Risposte del Sole 16 Maggio 2012 - 15:27

[…] maggiori informazioni potete leggere questo articolo sull’acido citrico, con tutte le ricette di autoproduzione per […]

Rispondi
Marco 11 Giugno 2012 - 09:07

Scusate, ma a me risulta che per fare una soluzione al 15% bisogna sciogliere 150ml di acido in 850 ml di acqua, non in un litro di acqua! O mi sto sbagliando io? Ciao!

Rispondi
dirke 29 Settembre 2012 - 12:49

anche a me risulta! mi stavo chiedendo la stessa cosa…

Rispondi
cordialmente 5 Ottobre 2012 - 08:53

E’ corretto. La bottiglia deve essere da un litro, si versano 150 g di acido, e poi si riempie la bottiglia con acqua. Quindi nella bottiglia ci saranno 150g di acido e circa 850ml di acqua.

Rispondi
Pulizie ecologiche: l'acido citrico | Mestiere di Mamma - educazione, infanzia, maternità sostenibile 18 Giugno 2012 - 11:19

[…] and eco: I mille usi dell’acido citrico, occhio che qui oltre a varie ricette c’è anche un’idea per una bomba frizzante per il […]

Rispondi
Etichette per detersivi fai da te | eco & eco 26 Giugno 2012 - 15:43

[…] dalle ricette per gli usi dell’acido citrico e dai consigli della guida ai detersivi bioallegri, ecco le etichette che ho realizzato in casa, […]

Rispondi
manu 9 Luglio 2012 - 15:47

ho provato la ricetta per pulire i sanitari, è varamente buono, la rubunetteria splendente!!!

Rispondi
valentina 26 Agosto 2012 - 19:56

scusate ma dopo aver fatto il composto per la bomba frizzante, il sacchettino si mette nell’acqua della vasca?

Rispondi
Gloria 18 Settembre 2012 - 09:10

Sì, certamente Valentina! 🙂

Rispondi
Annamaria 17 Settembre 2012 - 22:53

Ciao!
Ma la miscela per lo spruzzino si deve preparare al momento o puó essere conservata?
Grazie

Rispondi
Gloria 18 Settembre 2012 - 09:11

Può essere conservata quanto vuoi, con la raccomandazione di agitarla prima dell’uso.

Rispondi
Annamaria 18 Settembre 2012 - 12:09

Grazie mille

Rispondi
Pinuccia Forzano 8 Ottobre 2012 - 20:14

Scusate qualcuno mi sa dire cosa ci fa nella passata di pomodoro? Grazie

Rispondi
Gloria 9 Ottobre 2012 - 08:10

Intendi come ingrediente nella passata di pomodoro industriale? L’acido citrico per uso alimentare serve come conservante.

Rispondi
maria teresa 3 Novembre 2012 - 18:56

ciao, vorrei sapere se qualcuno l’ha provato per trasferire le immagini su stoffa. Negli USA vendono il citrasolv (che è uno sgrassatore) e con quello pare che funzioni (una volta usavamo la trielina, ma preferire un metodo meno intossicante…)
grazie

Rispondi
cristina del serra 17 Febbraio 2013 - 11:44

anche io ho sentito parlare del citrasolv per il transfer delle immagini su stoffa… proprio ieri ho comprato l’acido citrico, oggi provo e ti faccio sapere………

Rispondi
Mariateresa 17 Febbraio 2013 - 21:38

Grazie. Io ho comprato quello di c’era novecento, ma non ho ancora avuto tempo per esperimenti. Ciao

Rispondi
Alessandro 6 Giugno 2013 - 14:13

Ok questi che avete descritto sono tutti buoni usi, da maschio che sono vi segnalo che l’acido citrico, in soluzione al 20% con acqua va benissimo per eliminare la ruggine da biciclette, motorini ecc.

Rispondi
GABRIELLA 11 Giugno 2013 - 11:56

io ho trovato su internet la ricetta per fare a casa per la mia bimba il pongo. L’acido citrico è anche un conservante per cui una volta fai la pasta sale farina l’acido citrico oltre ad agire come conservante contribuisce per tenere tutta la pasta morbida èper tanto tempo. Con veramente poca spesa ho fatto mezzo chilo di pongo. La ricetta è veramente semplice se digitate le parole DIY play doh troverete tante ricette. In inglese di solito scrivono acido tartarico ma anche l’acido citrico va bene lo stesso. Noi l’abbiamo fatto e funziona benissimo! Inoltre ho discrostato dal carcare una pentola che stavo per buttare lasciando dentro la pentola per un paio di ore l’acido citrico e l’acqua.

Rispondi
Pulizie ecologiche: l'acido citrico 20 Maggio 2014 - 21:28

[…] and eco: I mille usi dell’acido citrico, occhio che qui oltre a varie ricette c’è anche un’idea per una bomba frizzante per il […]

Rispondi

Lascia un commento

Avvia chat
1
Ciao!
Se ti interessa ricevere gli aggiornamenti di eco and eco su Whatsapp scrivimi qui (o mandami un messaggio al numero 3314697492)!
Gloria
P.S. dimmi nome e cognome, così posso aggiungerti in rubrica!