living eco

Contest “Io indosso i pannolini lavabili, e tu?”… i finalisti!

Carissime, è passato già un mese dal lancio del contest “Io indosso pannolini lavabili, e tu?” Un mese in cui ognuna (tutte mamme!) di voi si è raccontata nella sua esperienza coi pannolini lavabili.

Chi con ironia, chi con i dati alla mano, chi con un post lunghissimo, chi con qualche riga… Chi vorrebbe approfittare per rinnovare il parco-pannolini, chi per un nuovo nato, chi per le amiche…

Ognuna di voi ci ha offerto un punto di vista diverso l’una dall’altra, ognuna ha sviscerato un aspetto dei pannolini lavabili che è tutto da diffondere…

Insomma, inutile dire che è stato bellissimo leggervi tutte, e difficilissimo selezionare le finaliste!

Le elenchiamo tutte qui sotto, in ordine di partecipazione, riportando per ognuno un estratto del post, quello che ci ha colpito di più, ma voi leggeteveli tutti prima di scegliere!

1. Elisa – Mestiere di mamma. Pannolini lavabili: Uno stress sopportabile?

Io li ho adottati solo con Cecilia, la mia seconda bimba,  e per circa un anno, più o meno da quando aveva 12 mesi. Prima, dico la verità, non li conoscevo e stavo poco in rete ;-) , quindi non mi ero mai imbattuta nei tanti blog e forum che ne parlano e nei negozi che ne vendono online.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso, a suo tempo, e che mi ha fatta convincere alla svolta ecologica ed economica è stata una mega influenza intestinale (la ricordo ancora con angoscia) che ha colpito tutta la famiglia e Cecilia in particolare.

Ha passato giorni a sonnecchiare, passiva, disidratata. Io, oltre alla preoccupazione, mi ero resa conto che consumavamo quasi un pacco di pannolini u&g al giorno, per ovvi motivi…:-( .

Una specie di disastro ambientale.

2. Francesca G. Dal fasciatoio, piccoli passi verso un’educazione ambientale :)

Credo che il ritorno ai pannolini lavabili (già perchè fino a qualche decennio fa i pannolini erano solo di stoffa) sia una scelta da fare consapevolmente e in maniera convinta, pensando soprattutto al futuro, dell’ambiente e dei nostri piccoli. Noi genitori, con le nostre scelte e le nostre azioni passiamo dei messaggi ai nostri figli, molto più che con le parole. Una positiva educazione al rispetto per il Creato può passare anche dal fasciatoio? Forse…forse sì.

3. Ecologicamente Mamma. Contest: Io indosso pannolini lavabili, e tu?

Pensavo che lo scombussolamento che un neonato porta in casa mi facesse posticipare l’uso dei lavabili invece credo che per la sua pelle delicata iniziare subito sia stata la miglior scelta che potessi fare. Le lavatrici che si fanno con un neonato sono impensabili e quindi lavare e stendere anche i pannolini non da certo molto lavoro in piu’.

4. Michela. Io indosso i pannolini lavabili, e tu?

Ho conosciuto i pannolini lavabili grazie a due mie amiche che me ne hanno sempre parlato benissimo. Sinceramente non riuscivo a capire questo loro entusiasmo, voglio dire, l’usa e getta è di una comodità infinita,cosa può esserci di più veloce?… sì veloce nel cambio e poi?

La lampadina mi si è accesa [...] ad un incontro sull’inquinamento, mi sono spaventata, sia della montagna di rifiuti che produce un pargolo, sia dell’enorme costo che grava sulla, già gravosa, economia familiare.

5. MammaPaola. Contest: Io indosso pannolini lavabili, e tu?

[...] per fortuna non sono un persona particolarmente schifittosa. E non sono neanche masochista. È una scelta che ho fatto per mio figlio, perchè non voglio che la sua pelle sia a contatto con le sostanze chimiche tossiche che, ormai si sa, sono contenute negli usa e getta (e sembra anche assodato che gli usa e getta siano una delle cause dei crescenti problemi di infertilità… e io voglio diventare nonna!); lo faccio per l’ambiente, perchè un solo bambino in 3 anni di vita può arrivare a utilizzare 6000, dico 6000, pannolini, cioè una montagna di plastica che ci mette centinaia di anni a degradarsi (e rilascia pure le sostanze di cui sopra); e lo faccio anche per il mio portafoglio, perchè gli usa e getta non è che proprio te li regalino e usare i lavabili è un bel risparmio; se poi dovessi avere un altro figlio, li riutilizzerei sicuramente (gli stessi, perchè sono praticamente come nuovi!). In una parola… lo faccio per il futuro di tutti noi.

6. Serena. Noi e i pannolini lavabili

Ma sei pazza? ma vuoi complicarti la vita? Ma poi per pulirli?

bhè non sono pazza ed una lavatrice non mi complica la vita! per quanto riguarda la pulizia anche io ero scettica soprattuto per la pupù, ma provandoli e soprattutto usando le veline di cellulosa, la pulizia diventa molto più veloce di quel che si pensa! la velina infatti trattiene il grosso della pupù.

7. Valentina V. Io indosso pannolini lavabili, e tu?

Ciao! Sono Attilio, ed ho compiuto tre mesi da qualche giorno. [...] La mia mamma deve cambiarmi spesso…ed ogni volta per me è uno spasso! Infatti, lei si diverte a coprire il mio culetto con pannolini molto speciali, tutti colorati, fatti di stoffe morbide morbide: cotone, spugna, fibra di bambù, lino. Ogni cambio è una carezza diversa per le mie chiappette! [...]

Ecco una lista dei motivi per cui il babbo e la mamma li hanno scelti, al posto dei pannolini usa e getta:

* se la ridono un sacco, quando mi “fasciano” con un ciripà, perchè dicono che assomiglio a un baby lottatore di sumo;

* fanno molta meno fatica, perchè non devono portare via continuamente i sacchetti della spazzatura pieni di pannolini;

* si possono rilassare accarezzando con la guancia la mia pelle che non è mai irritata da gel superassorbenti;

* dicono che i pannolini lavabili sono romantici: infatti li mettono sempre ad asciugare davanti al fuoco, mentre loro mangiano le castagne;

* i ciripà sono simpatici e mettono il buon umore per definizione: le mie nonne li chiamano “sorrisi”;

*hanno dato una mano alla nostra vicina di casa a svuotare la soffitta: ci ha regalato un pacco di ciripà originali degli anni ’70.

8. Valentina C.  io uso i pannolini lavabili e tu?

I pannolini lavabili e la mia famiglia hanno un rapporto conflittuale: io li adoro, mio marito li odia. Il risultato è un uso misto.

Abbiamo quindi delle settimane in cui usiamo tantissimo i lavabili e poco li usa e getta (quando il lavoro mi impegna meno e sto di più a casa) e altre in cui di lavabili nemmeno l’ombra. poco prima della nascita di Gioele presa dall’entusiasmo e dalla curiosità ne ho comprati di tanti tipi diversi; i miei preferiti sono quelli di bamboo ma non mi dispiacciono nemmeno i prefold (o perfold?…non mi ricordo mai come si chiamano). Sono invece un disastro con i miei quattro ciripà: si chiameranno pure sorrisi ma ogni volta che tento di piegarli mi si drizzano i capelli!

9. Francesca Z.  Pannolini lavabili: perchè usarli e come organizzarsi

L’aspetto principale che scoraggia i più è appunto il fatto che si debbano lavare e non sia quindi sufficiente sfilarli al bimbo e gettarli  nel cestino turandosi il naso.  Questo richiede indubbiamente un pò più di tempo e di buona volontà ma riteniamo che sia sufficiente un pò di sana organizzazione domestica. [...]

abbiamo organizzato il bagno – dove abbiamo il fasciatoio – posizionando sotto il lavello 2 bidoncini e un piccolo cestino, tutti con il loro bel coperchio per evitare cattivi odori: il cestino per buttare i foglietti raccogli-pupù, uno per metterci i pannolini in ammollo e un’altro per quelli in attesa di finire in lavatrice.
Pronti all’uso invece spazzola di plastica per strofinare e  sapone di marsiglia per lavare subito via eventuali macchie evidenti e  del bicarbonato per l’ammollo.

Sul fasciatoio, una bella pila di pannolini già ripiegati (in caso di prefold) o già pronti (aio e pocket).  In pratica la sequenza di cambio differisce di pochissimo da quella classica.   Al posto di gettare il pannolino chiuso nel cestino, lo si  getta nel bidoncino dell’ammollo – oppure in caso di cacca, si separa il foglio raccogli pupu dal pannolino e al pannolino si da una sciaquata e una strofinata (questo puo avvenire in un secondo momento – magari quando il piccolo è tranquillo e pulito nella fascia!). [...] Con questo racconto non vogliamo dire che usare i pannolini lavabili sia una passeggiata, ma semplicemente che con un minimo di organizzazione, e più o meno la stessa pratica necessaria ad armeggiare con pannolini normali, si riesce a far fronte allo scoglio più grosso, quello del dover lavare via cacca e pipì del proprio bimbo dal pannolino.
Per noi è tuttora impagabile la faccia di molti che non conoscendo i pannolini ecologici ci hanno chiesto “ma… come lavabili?!?  nel senso che… si lavano ?!? ( con tanto di gesto da piccola lavandaia).

e adesso… a voi la votazione!(*)

Vota il tuo post preferito per il contest "Io indosso pannolini lavabili, e tu?"

  • Valentina V. Io indosso pannolini lavabili, e tu? (43%, 156 Votes)
  • Francesca Z. Pannolini lavabili: perchè usarli e come organizzarsi (37%, 134 Votes)
  • Francesca G. Dal fasciatoio, piccoli passi verso un'educazione ambientale :) (7%, 26 Votes)
  • Ecologicamente Mamma. Contest: Io indosso pannolini lavabili, e tu? (7%, 25 Votes)
  • Elisa - Mestiere di mamma. Pannolini lavabili: Uno stress sopportabile? (3%, 11 Votes)
  • Valentina C. io uso i pannolini lavabili e tu? (1%, 3 Votes)
  • MammaPaola. Contest: Io indosso pannolini lavabili, e tu? (1%, 2 Votes)
  • Serena. Noi e i pannolini lavabili (1%, 2 Votes)
  • Michela. Io indosso i pannolini lavabili, e tu? (0%, 1 Votes)

Total Voters: 359

Loading ... Loading ...

(*) avete tempo fino al 1 dicembre alle ore 13, entro le 18 vi comunicheremo il vincitore!

 

Tag: , , , , ,

7 Commenti a “Contest “Io indosso i pannolini lavabili, e tu?”… i finalisti!”

  1. francesca scrive:

    uhhh che emozione, in finale!
    speriamo davvero che il nostro post possa essere un aiuto pratico per quei genitori che vogliono provarci!
    francesca

    • Gloria scrive:

      Francesca, lo sarà di sicuro, e devo dire che leggendoli tutti, ognuno col suo taglio diverso dall’altro, sono sicuramente uno stimolo per tutti, almeno a provarci!
      :)

      P.S. Caspita, leggo da voi che il post l’ha scritto Davide… e io che ho scritto che han partecipato solo mamme!! Firmarsi, no? ;)

  2. francesca g. scrive:

    Sono contenta di essere stata scelta come finalista!! Grazie!! :) Ora, non importa chi vince (anzi, buon per lei/lui!!!), quello che conta è che si continui a parlare dei pannolini lavabili, e soprattutto ad usarli e consigliarli. Con il tuo sito e nei vari blog che ho letto state facendo molto. Continuate così, brave webmamme!!!

    • Gloria scrive:

      Francesca, il merito è tutto tuo!
      Continuiamo tutti a promuovere i lavabili, in primo luogo con l’esempio!

    • Michela scrive:

      Concordo con Francesca,è stato bello arrivare in finale e sarà ancora più bello continuare ad usare i lavabili…lavatrice permettendo…è piena e fa le bizze!Fortuna la lavanderia a gettone!!!

  3. tiziana borrini scrive:

    Si…continuiamo a promuovere i lavabili e diamo una svolta a questo pazzo e folle mondo che sembra aver perso la ragionevolezza!!! grande Francesca!

Lascia un Commento